Questo sito utilizza cookies per fini tecnici. I dati possono essere usati per inviarti pubblicitŕ e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca sul pulsante "Tutela della privacy". Chiudendo questo banner, o continuando con la navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.
Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e pertanto, non richiedono il tuo consenso.
Questi strumenti di tracciamento ci permettono di misurare il traffico e analizzare il tuo comportamento con l'obiettivo di migliorare il nostro servizio.
Questi strumenti di tracciamento ci consentono di fornirti contenuti commerciali personalizzati in base al tuo comportamento e di gestire, fornire e tracciare gli annunci pubblicitari.
informazioni

Bonus infissi e serramenti 2024, guida agli incentivi anche senza ristrutturazione

09/01/2024

I migliori infissi in PVC per la tua casa di design - Oknoplast

Con il bonus infissi e serramenti 2024 puoi sostituire finestre e porte della tua casa ottenendo una detrazione del 50%. Non è necessario un intervento complessivo di ristrutturazione, puoi usarlo nella sostituzione semplice.

 

Anche per il 2024 il Governo mette a disposizione una serie di bonus per sostituire infissi e serramenti che non necessitano una ristrutturazione completa. Ecco quali sono:

• Bonus Casa (o ristrutturazione) 50%

• Ecobonus 50%

• Bonus sicurezza 50%.

 

Questi incentivi consentono di recuperare le spese sostenute per l’acquisto e la posa in opera di infissi e serramenti. Hanno caratteristiche e requisiti specifici che possono renderli più o meno adatti al tuo progetto e alle tue esigenze.

Permettono di ottenere un risparmio importante sulla spesa complessiva, che si va a sommare al risparmio energetico che ottieni nel tempo, al comfort e al valore dell’immobile.

Se stai pensando di cambiare finestre e porte, questo periodo di forti incentivi potrebbe essere il momento ideale.

 

 

Bonus casa o ristrutturazione 2024 per sostituire infissi e serramenti

Il bonus casa o bonus ristrutturazione 2024 è l’incentivo più semplice da usare per chi vuole sostituire infissi e serramenti anche senza ristrutturazione.

Include le seguenti tipologie di lavoro:

manutenzione straordinaria,

restauro,

risanamento conservativo,

ristrutturazione edilizia. 

 

La detrazione prevista è del 50% su una spesa massima pari a 96.000€. La detrazione è distribuita in 10 anni.

Salvo proroghe, la scadenza prevista è il 31 dicembre 2024.

Nell’ambito del bonus casa o ristrutturazione puoi cambiare le misure di infissi e serramenti senza particolari considerazioni.

Consiglio questo incentivo a chi deve fare una semplice sostituzione di infissi e serramenti. È l’incentivo più semplice da utilizzare e il più indicato se non hai in mente di fare altri lavori.

 

Ecobonus 2024 per sostituire infissi e serramenti anche senza ristrutturazione

L’ecobonus nasce per supportare la riqualificazione energetica degli edifici, inclusa la sostituzione di infissi e serramenti, elemento chiave nella gestione termica della casa.

È valido per:

manutenzione ordinaria (anche senza titolo abilitativo), 

manutenzione straordinaria,

restauro,

risanamento conservativo,

ristrutturazione edilizia. 

 

La sostituzione di infissi e serramenti è detraibile con l’ecobonus. Vanno per rispettati dei requisiti:

• possiamo cambiare le misure ma non devono superare quelle della situazione di partenza.

• infissi e serramenti devono rispettare dei valori di trasmittanza termica che variano in base alla zona climatica di riferimento per il lavoro.

La detrazione è anche in questo caso del 50% su un massimo di 120.000€. Si detrae in 10 anni.

Per usarlo nella semplice sostituzione di infissi e serramenti senza titoli edili (permessi), servirà che questo sia specificato nel regolamento edilizio del comune dove si fa l’intervento.

Scade il 31 dicembre 2024.

 

Consiglio Ecobonus se vuoi inserire la sostituzione di infissi e serramenti nell’ambito di una riqualificazione energetica o se vuoi utilizzare il bonus casa per altri interventi edili. Dipende molto dal tipo di intervento e dai costi complessivi.

 

Bonus sicurezza 2024 anche per infissi e serramenti

Il bonus sicurezza 2024 fa parte del bonus casa ed è dedicato in modo specifico agli interventi che migliorano la sicurezza antieffrazione dell’edificio.

Permette di ottenere una detrazione del 50% su una spesa massima di 96.000 €, detraibile in 10 anni. Attenzione perché erode il massimale del bonus casa.

 

I lavori che consente di fare sono:

• installazione di sistemi antifurto,

• allarmi e videosorveglianza

• grate, inferriate o persiane di sicurezza

Per infissi e serramenti possiamo usarlo per:

• inferriate,

• persiane di sicurezza,

• porte blindate,

• porte di sicurezza,

• tapparelle di sicurezza.

Scade il 31 dicembre 2024.

 

 

 

Bonus infissi e serramenti 2024 spiegato in breve

Ecco un riassunto di quali sono bonus infissi e serramenti 2024 e di come funzionano.

 

Bonus Casa 50%:

• Utilizzabile senza ristrutturazione.

• Per lavori di manutenzione straordinaria, restauro, risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia.

• Detrazione del 50% su una spesa massima di 96.000€.

• Detrazione spalmata in 10 anni.

• Scadenza: 31 dicembre 2024.

• Consigliato per la sostituzione semplice degli infissi.

 

Ecobonus 50%:

• Utilizzabile per manutenzione ordinaria e straordinaria, restauro, risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia.

• Limitazioni sulle misure e sui valori di trasmittanza termica degli infissi.

• Detrazione del 50% su una spesa massima di 120.000 €.

• Detrazione spalmata in 10 anni.

• Scadenza: 31 dicembre 2024.

• Consigliato per progetti di riqualificazione energetica, inclusa l’installazione di cappotti termici.

 

Bonus 75% barriere architettoniche:

• Non si può più utilizzare.

 

Bonus Sicurezza 50%:

• Utilizzabile senza ristrutturazione.

• Per installazione di sistemi antifurto, allarmi, videosorveglianza, grate, inferriate, persiane di sicurezza.

• Include la sostituzione di infissi legati alla sicurezza (es. porte blindate).

• Detrazione del 50% su una spesa massima di 96.000 €.

• Detrazione spalmata in 10 anni.

• Non cumulabile con il Bonus Casa.

• cadenza: 31 dicembre 2024.

• Consigliato per progetti di miglioramento della sicurezza domestica 

LE ULTIME NEWS

© 2024 Preventivifree.net Soc. Coop.

| Preventivifree aziende
Iscrivi la tua azienda
| Preventivifree.net Soc. Coop.
P.IVA 032 8208 0831
Email: [email protected]
[email protected]
(+39) 0941 318288
(+39) 328 6189247
(+39) 391 4704529