800 milioni per l’efficienza energetica.

Consumare meno e meglio: un’economia più efficiente sotto il profilo energetico

Il Consiglio dei Ministri di venerdì 4 aprile ha approvato uno schema di decreto legislativo che recepisce la direttiva 2012/27/UE sull’efficienza energetica (che modifica le direttive 2009/125/CE e 2010/30/UE e abroga le direttive 2004/8/CE e 2006/32/CE).
Il provvedimento, sul quale saranno acquisiti i pareri delle competenti commissioni parlamentari, introduce nell’ordinamento nazionale misure innovative finalizzate a promuovere l’efficienza energetica nella pubblica amministrazione, nelle imprese e nelle famiglie secondo gli obiettivi posti dall’Unione Europea di una riduzione dei consumi di energia primaria del 20% entro il 2020.
Il target di riduzione dei consumi di energia al 2020, già fissato dalla Strategia energetica nazionale, viene oggi aggiornato con nuove misure:

  • interventi annuali di riqualificazione energetica sugli immobili della pubblica amministrazione;
  • la previsione dell’obbligo per le grandi imprese e le imprese energivore di eseguire diagnosi di efficienza energetica;
  • l’istituzione di un Fondo nazionale per l’efficienza energetica per la concessione di garanzie o l’erogazione di finanziamenti, al fine di favorire interventi di riqualificazione energetica della PA, l’efficienza energetica negli edifici residenziali e popolari e la riduzione dei consumi di energia nell’industria e nei servizi.


“La sfida dell’efficienza energetica – ha sottolineato il Ministro dell’Ambiente Gianluca Galletti - può rappresentare un volano per la ripartenza del Paese, perché innescherà lavoro e quindi sviluppo sia nel pubblico che nel privato nell’ambito della Green Economy. Otterremo così, in prospettiva, un rilevante risparmio sia ambientale, in termini di minori emissioni di gas serra e polveri sottili, che economico grazie al minore consumo di energia. - Se pensiamo che il consumo degli edifici pubblici è pari al 18% di quello generale dello Stato, si comprende come acquisisca assoluto rilievo già il solo obiettivo di ‘ambientalizzazione’ del nostro patrimonio pubblico immobiliare”.
'Consumare meno e meglio: un’economia più efficiente sotto il profilo energetico è la chiave di volta per rilanciare la crescita economica e favorire la creazione di nuovi posti di lavoro connessi alla diffusione di soluzioni tecnologiche innovative – ha commentato il ministro dello Sviluppo economico, Federica Guidi.- Il Governo mette a disposizione quasi 800 milioni di euro dal 2014 al 2020 per promuovere l’efficienza energetica. Sono inoltre previste - conclude il Ministro - iniziative che mirano ad accrescere la consapevolezza dei consumi energetici tra le famiglie”.

 

Fonte: http://www.lavoripubblici.it/news/2014/04/energia-ambiente/Efficienza-energetica-800-milioni-con-il-Decreto-Legislativo-approvato-dal-Governo-_13183.html

Fotovoltaico: perché bisogna chiedere dei preventivi reali?

leggi

Agevolazioni per le Rinnovabili: nuova chiamata per le imprese in Emilia-Romagna

leggi

FINALMENTE L’ACCUMULO PER IL FOTOVOLTAICO E’ CONVENIENTE. ECCO UN CONFRONTO

leggi

IL CREDITO D’IMPOSTA PER IL SUD ABBATTE IL COSTO DEGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI AZIENDALI!

leggi

Fotovoltaico luglio 2018: facciamo il punto

leggi

Rincari gas e luce 2018, autoproduzione energetica contro ennesimo aumento delle tariffe!

leggi

© 2017 Preventivifree.net Soc.Coop.